#00 – Prefazione

Metto subito le mani avanti: non so se questo blog che avvio oggi avrà una vita lunga, sincera e utile. “Lunga” perchè non so quante volte avrò realmente voglia di scrivere; “sincera” perchè non no se sarò sempre sincero o se giocherò a fare il ‘blogger’; “utile” perchè il senso di questo blog – se c’è – è tutto da scoprire, anche per me.

Sono Ivano, e sarò il curatore di questo blog. Se volessi proprio dare un titolo al blog potrebbe essere “Vita da fonico”. Ma per ora è solo blog.

Il mio intento è quello di raccontare quello che succede nel mio studio Tappeti Sonori. Non tanto le questioni tecniche – anche perchè su internet ci sono tanti fonici bravi ed esperti che tengono tutorial sulle cose da fare e  tanti che sono capaci di insegnare come fare il mestiere – quanto tutti gli aspetti di vita quotidiana all’interno di uno studio che ai più sfuggono. Per esempio, una delle cose che mi piacerebbe raccontare sono i vari momenti di confronto musicale che ho sia con Walter Muto (mio collaboratore ed amico), sia con i vari frequentatori dello studio (che vorrei chiamare amici, più che clienti, perchè c’è sempre qualcosa che va oltre il semplice aspetto lavorativo). 

Così da lunedì prossimo, il 3 settembre, quando riaprirò l’attività dello studio, incomincerò questa nuova attività.

Racconterò come mi viene, e come sono capace di fare. Senza grosse pretese. E probabilmente non quotidianamente.

Il più delle volte scriverò di getto, senza rileggere, con gli errori che ne seguiranno… ma per citare qualcuno, “Se mi sbaglio mi corriggerete”!

Non ne darò notizia sui social, perchè voglio che sia un qualcosa che interessi principalmente chi ha vissuto e vive con me l’esperienza Tappeti Sonori, e quindi la considero una cosa “intima”.

Chi vorrà aiutarmi in questa avventura, commentando questi post, sarà sempre il benvenuto!

E spero che sia un qualcosa che aiuti Tappeti Sonori a diventare una casa bella per tanti (sì, ho scritto “casa” e non “cosa”).

Alla prossima!