Greg Laswell

Da oggi vorrei iniziare a parlare un po’ della musica che Deezer mi propone nei suoi Flow. Mi è sempre piacuto andare un po’ oltre alle canzoni che mi colpiscono – in tutto o in parte – e visto che a volte Deezer ci becca a propormi cose che mi piacciono, ne parlo un po’. Quello che farò sarà semplicemente scrivere mentre ascolto.

Comincio con Greg Laswell. La sua canzone, semplice e piuttosto orecchiabile, è questa:

Lui è un cantante, paroliere, e ingegnere del suono statunitense. Ha all’attivo – nel 2019 – cinque album. Molte sue canzoni sono usate in film e telefilm. Fino al 2001 è stato il leader di una band di San Diego che si chiamava Shillglen.

La canzone in questione parla del distacco, del cercare di cambiare vita, anche a costo di allontanarsi dalle cose certe. “I should probably say that I’m unsure why I’m running, running away from the only thing I want”.

Mi è piaciuto molto il tiro della canzone, il suo avvicinarsi a una “corsa”. E anche il suo avere un incidere acustico. Tant’è vero che a cercare in rete si trova una sua versione molto più grezza, quasi un demo.

Non è niente di eclatante, sono d’accordo. Ma la semplicità di scrittura, il suo usare giri armonici sentiti e sentiti mille volte, riescono a dare il senso di fuga cantato nel testo.

La sua canzone forse più famosa è “Comes and Goes”, il cui video ha quasi 13 milioni di visualizzazioni.

Le sonorità a cui guarda sono molto vicine a quelle che mi piacciono. Si nota una certa attenzione ai suoni “veri”, un lavoro che non snatura la facilità all’ascolto, ma allo stesso tempo valorizza la ricerca di atmosfere volte calde e avvolgenti.

In un altro brano, Dodged a bullet , lo si trova in una situazione molto intimistiche, dove canta – senza mai spingere – di un distacco da una storia finita.

Chi sapesse raccontarmi qualcosa in più di questo artista, non esiti a illuminarmi.